UmbertoBraccili.it

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Emozioni collaterali

E-mail Stampa PDF

Ad Avezzano (venerdì 16 maggio 2014) raggiungiamo le 20 presentetazioni del libro "lo dico al tg" -ricercheeredazioni editore. Tranquilli ! Non vi voglio pubblicizzare il libro. Mica è la "Divina Commedia". Vi voglio raccontare degli stupendi "effetti collaterali" che quelle 224 pagine hanno avuto. Andrò per punti sintetici.

  • Durante il primo incontro con gli editori , Giacinto e Barbara, io comunico che devolverò la mia percentuale per un sogno della piccola associazione, "Abilbyte". L'incontro seguente Barbara e Giacinto rilanciano: " anche noi lasceremo la nostra parte alla causa". Forse non è mai successo.
  • Alla quinta presentazione, a Roseto, è pronto il libro in Braille "Lo dico al tg". Era un impegno dell'unione ciechi di Teramo. Impegno rispettato. Durante una presentazione nel prossimo mese di Giugno una ragazza non vedente di Montesilvano, mi presenterà il libro dopo averlo letto in Braille. A proposito scrivetemi. Il libro stampato dall'unione ciechi di teramo è a vostra disposizione.
  • Un'associazione di volontariato di Civitella Casanova voleva presentare il libro, per raccogliere fondi per il puntatore oculare per la Sla che vuole acquistare e mettere a disposizione "Abilbyte, il giorno della Befana.La richiesta venne da una persona tutto cuore di nome Mario. Feci capire al presidente dell'associazione che un libro con tematiche "da grandi" era difficile da presentare in una festa per bambini. Mario non si scompose.Organizzò una lotteria e il ricavato andò ad "Abilbyte".
  • La consegna della "busta con i soldi" avvenne a Silvi dove Maria Galizia aveva organizzato per conto della Caritas la presentazione di "Lo dico al Tg". Oltre alla somma di denaro Mario portò il secondo premio, un cesto natalizio, che non era stato ritirato. Manolo Pelusi, presidente di Abilbyte, cedette il cesto dono ad Abram , un nigeriano presente nel mio libro per una grave ingiustizia che riuscimmo a cancellare. Come dire , la solidarietà passa da una mano ad un'altra.
  • Sempre a Silvi dopo aver trasmetto un filmato dove una ragazza madre raccontava di vivere con 500 euro e di queste 400 servivano per l'affitto, si avvicinò una coppia dicendomi:" Mia figlia è andata per un anno in America per lavoro. Abbiamo un appartamento ammobigliato e libero.Invitiamo la ragazza madre e il suo bambino e paghiamo anche le bollette."
  • E' capitato più di una volta a Giacinto, che è addetto al banchetto vendite, di essere avvicinato da qualcuno che dice:"Io non ho 20 euro ma dono volentieri i 5 euro che vanno al puntatore oculare per la Sla che Abilbyte vuole acquistare.". Sapete già come va a finire.Giacinto ringrazia e poi regala il libro. Ah questi editori che non sanno fare i soldi.
  • Montesilvano, il giorno del mio compleanno. A fine presentazione Claudio Ferrante e le sue "carrozzine determinate" mi regalano un tappetino da mouse con su stampato la copertina del libro. E' l'ultima emozione di una mattinanta che non dimenticherò. La presentazione si è trasformata in un dibattito collettivo tra persone che vogliono solamente rispettati i propri diritti.
  • Un episodio che metterò nel mio curriculum è quello di essere stato invitato per inaugurare una biblioteca. Si è vero, il sindaco era mio amico ma io ho avuto rossore sulle gote quando mi ha chiamato perchè io non sono uno scrittore, faccio semplicemwnte il mio dovere. E' successo a Pizzoferrato, provincia di Chieti medio Sangro. Abbiamo presentato il libro.Era presente quasi tutto il paese. Cinquanta persone. Abbiamo venduto 32 libri. Giacinto dice che questo libro è magico.Il 70 per cento dei presenti lo acquista.
  • Una volta non è successo. Le presentazioni sono organizzate dalle associazioni di volontariato. Un organizzatore pensò di affidare gli inviti a Facebook. In tanti dissero vengo. Ma facebook è virtuale, falso e spesso contro natura. Erano in 20, vendemmo 7 libri. L'unica volta, chi gioca a basket mi capisce, che siamo scesi sotto la doppia cifra.
  • La presentazione più difficle a Chieti in una scuola superiore. Prima di me hanno parlato in cinque e i ragazzi, li vedevo erano impazienti.Poi il mio intervento che va avanti con tanti filmati. I ragazzi in silenzio ad ascoltare. Generalmente la presentazione dura 35 minuti.Sono andato avanti per 50 minuti e alla fine in tanti mi hanno stretto la mano.
  • L'ultima presentazione, in ordine di tempo, a Sulmona dove Americo Montanaro presidente dell'unione ciechi de L'Aquila ha voluto completare il progetto intorno a "Lo dico al Tg" iniziato dall'associazione di Teramo. Dopo il libro in Braille , l'audio libro registrato da un'associazione di volontariato pelignas che si chiama "donatori di voce". Il cd è utile, per chi vuole leggere il libro, per i non vedenti, per chi ha difficoltà nel movimento delle mani ma anche per chi non ha tempo di leggere e in macchina lo ascolta.E' supportato da musiche di sottofondo e immaginate quale è stata la soddisfazione per noi.
  • Ultima cosa. Quel monellaccio del presidente di Abilbyte Manolo Pelusi. Si è presentato a Sulmona un'ora prima la presentazione. Lui interviene con un tablet dove preventivamente costruisce il discorso da fare attraverso un word.E' tetraplegico e non riesce a farsi capire e quel tablet annulla ogni barriera. Quella voce elettronica che traduce i suoi sentimenti è bellissima. A Sulmona , il mega presidente, è venuto in treno da Pineto. Non poteva mancare.Cinque ore di treno ma alla fine felice lui e felici noi che l'abbiamo visto arrivare insieme a Luca, amico da sempre.
  • Il consiglio finale:scrivete un libro. Magari dopo stampato rifiutatevi di rileggerlo, la cosa non è importante. Ma quanto è bello tutto il resto!

 

Vi aspettiamo  alla sala del consiglio di Avezzano.Venerdì 16 maggio 2014 ore 17.30
You are here: Diario Emozioni collaterali

Usiamo i cookies per migliorare la tua esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni, visita la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information