Macerie dentro e fuori (2010)mette l’accento su quello che successe prima del sisma dell’Aquila il
6 aprile 2009. La denuncia parte sul mancato allarme da parte della commissione Grandi Rischi che
si riunì una settimana prima tranquillando la popolazione e gli studenti fuori sede. Altro tema è
quello dei tanti errori nella costruzione degli stabili abitati dagli universitari che vennero giù quella
notte. I fuorisede deceduti furono 54. Dagli introiti del libro è nato dal 2014 un premio per la
migliore tesi sulla prevenzione sismica che coinvolge tutte le università italiane.

Clicca qui per averlo gratis in pdf