W Emergency

W Emergency

Diario di bordo da Castelli

Giulia e Fabio esercitano, per me, un lavoro bellissimo. Sono come il vinavil. Cercano di “riattaccare” i cocci. Detta così sembra offensivo per le persone che presto vi racconterò che incontrano. Ma al di là dei giochi di parole, l’esempio funziona. Dal lunedì al venerdì girano a bordo di un camper rosso fiammante che una signora ha donato per ricordare il marito medico, i paesi terremotati del teramano. Tra poco arriveranno anche a Campotosto che in fatto di “vinavil” ne potrebbe essere la patria. Giulia è una infermiera assunta da Emergency  come Fabio che invece è uno psicologo. Emergency si sostituisce allo stato che “non sa, non capisce”. Il tutto , bisogna dirlo, senza far spendere un euro allo Stato stesso, colpevole di diverse mancanze gravi. Giulia, dicevamo, in quel pulmino rosso fiammante, lo so è anacronistico per il momento ma nessuno può dire che è un brutto colore, controlla i parametri della salute di tante persone. Non essendoci una guardia medica a Castelli, Pietracamela, Montorio, Valle Castellana lei analizza i parametri del benessere. Pressione, diabete, frequenza cardiaca. Mi dice che in molti avevano (altro…)

Ha faticato anche San Bartolomeo

Ha faticato anche San Bartolomeo

La solita burocrazia

Era il marzo del 2015 , forti piogge e il terreno che si risveglia e inizia a muoversi. Parte una enorme frana a Villa Popolo di Torricella Sicura . La tecnologia aiuta a studiare il fenomeno. Satelliti che da lassu’ con punti di riferimento sul terreno evidenziano gli smottamenti.
Da pochi giorni lavori sono iniziati. Enormi pali messi nel terreno si oppongono al lento scivolare a valle del terreno che , ad esempio dopo le nevicate del 2017 , andavano giu’ a due o un centimetro la settimana. L’ok ai lavori e’ arrivato a fine dicembre 2018 , ultimo mese utile per non perdere i finanziamenti che esistevano da due anni. Insomma la burocrazia  è’ andata piu’ lenta della frana facendo comunque piu’ danni della frana stessa. Infatti tre case non saranno ricostruite poiche’ ormai completamente distrutte.  (altro…)

UNA VERGOGNA

UNA VERGOGNA

Riceviamo da Manolo Pelusi figlio di una donna che ha avuta amputata una gamba.

DOPO Più’ DI TRE MESI DALLA RICHIESTA NON AUTORIZZANO LA PROTESI
Succede nella ASL di Atri-Teramo, mia madre dopo che ha subito un amputazione di coscia destra, nel
marzo 2018, per colpa del diabete. A dimostrazione del fatto che non siamo in un paese civile, poiché
ospedale se sai che mi togli l’arto, sai pure che va rimesso. No che mi fai fare la trafila per poter
predisporre la domanda, per rimettere l’arto artificiale, da presentare nello specifico all’ufficio di (altro…)

Pensando all’uomo e non alla politica

Pensando all’uomo e non alla politica

 

Il governo italiano non si schiera per quello che una persona normale ascoltando i racconti inorridisce. A dire il vero l’Italia da tempo non ha gridato allo scandalo . Da poco si e’ ricordata la giornata della memoria che in molte parti del mondo si consuma anche oggi. Ho modo di ascoltare tanti racconti che arrivano dal Venezuela. Grazie alla tecnologia ho trasmesso tante volte gli strazi di una popolazione che vive in miseria, che fa la fila per comprare qualcosa da mangiare, che non ha soldi per comprarla poiché lo stipendio di un dipendente e’ di 6€ e una (altro…)

Spero che faccia caldo come ad Agosto

Spero che faccia caldo come ad Agosto

Ho avuto la fortuna di entrare in un sogno. E già Paola Mastrangelo una bravissima collega oggi malata di Sla mi scrisse con il suo computer con il puntatore oculare per invitarmi ad essere parte attiva di un suo sogno. Non e’ vero che un sogno e’ qualcosa di personale. Siamo stati in tanti a compiere quella passeggiata che si realizzera’ domenica 13 gennaio alle 10.30 a Piazza Salotto . Nel sogno collettivo la Misericordia di Pescara, Nduccio, Vincenzo Olivieri ,Andrea Zicchieri di ” conSLAncio” Manolo Pelusi per Abilbyte, il libro i Mille Abruzzi Ermanno Ricci e Naide Santarelli ( perdono se dimentico qualcuno) In piu’ 800 persone che parteciparono, acquistando il biglietto, ad uno spettacolo con il tutto esaurito al Circus Visioni. Domenica il doblo’ donato alla Misericordia , con gli incassi della serata, andra’ a prendere Paola a casa e la portera’ all’inizio di Piazza Salotto . Perche’ il doblò servira’ a chi non sta bene ma la voglia e’ quella che non servira’ per andare in ospedale ma per far fare una passeggiata a chi e’ sempre a casa e spesso da solo e senza amici che vanno a trovarla per due chiacchiere. Spero che domenica 13 gennaio alle 10.30 a piazza Salotto a Pescara si vada in maglietta a maniche corte. Voglio il caldo estivo. In tanti vogliamo fare una passeggiata per guardare due vetrine insieme alla “Principessa” Paola.

Per raccontare meglio e con la partecipazione di chi ha ancora “macerie dentro”

Per raccontare meglio e con la partecipazione di chi ha ancora “macerie dentro”

Una produzione televisiva indipendente di Milano mi ha contattato per avere riferimenti per la produzione di un docufilm a dieci anni dal sisma de L’Aquila . Ho fornito diversi numeri di persone che io stimo che possono trasmettere quello che e’ successo e quello che ancora succede da quella notte.La responsabilita‘, capite, e’ enorme per me . Vi prego di dirmi chi vuole partecipare al progetto che ovviamente non conosco nei particolari. Mi piacerebbe proporre a chi, professionalmente vuole raccontare ” qualcosa da fuori” quello che da dentro ha tanti contenuti, emozioni, dubbi e voglia di farne un messaggio ” affinché tutto non capiti più ” . Ritengo che le prossime generazioni debbano sapere chi e dove si e’ sbagliato attraverso le voci di chi ha subito e soprattutto trarne i benefici per una società migliore. Il dramma di quella notte può’ essere letto in forma di crescita solo da questo punto di vista. Scrivetemi in privato , se volete.

umberto.braccili@gmail.com